IL DESIGN:
COLLABORATORI PRESTIGIOSI
E QUALIFICATI

L’azienda attribuisce al design una funzione di straordinaria importanza e per questo mantiene attiva la collaborazione con prestigiosi e qualificati designers. Marc Sadler, un designer minimalista ultramoderno, austriaco di nascita, milanese d’adozione con forte vocazione internazionale, che lavora con i più famosi marchi italiani del design avanzato. Grazie al suo contributo, l’azienda sta compiendo un deciso salto di qualità nella forma, nella progettazione e nella notorietà internazionale. I frutti di questo lavoro si vedono già, come la segnalazione ADI DESIGN INDEX per la vasca FUSION SPA da lui disegnata. Non meno qualificata è la collaborazione con lo studio di Fabrizio Batoni, architetto di grande sensibilità e curiosità, a cui è affidata anche la presentazione dei prodotti nelle fiere e che ci ha permesso di ottenere, nel 2013, il prestigioso premio CERSAIE AWARD per il migliore progetto espositivo. Altro importante collaboratore è lo studio di Paolo Parea, progettista romano e docente universitario con particolare attitudine alla progettazione di oggetti di uso quotidiano ma di grande estetica: mantiene aggiornata la gamma dei prodotti attraverso sapienti restyling e rende accattivanti con geniali invenzioni di design anche prodotti difficili da interpretare. La passione per il design e la dote innata per l’arte di Anika ELISABETTA Luceri sono i motivi principali per cui l’azienda si affida a lei, soprattutto per la realizzazione delle vasche decorate e personalizzate. Alessandro Lenarda, infine, ci mette a disposizione la sua grande esperienza e la sua vocazione artistica di eccezionale levatura.

MARC SADLER

Si è laureato nel 1968 all’ Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs a Parigi, a conclusione del primo corso di «design industriale». Da subito dedito alla sperimentazione con le materie plastiche, all’inizio degli anni ’70 mise a punto il primo scarpone da sci in materiale termoplastico, poi industrializzato dall’italiana Caber. Oggi collabora continuativamente con importanti aziende nel settore dell’arredamento, dei piccoli e grandi elettrodomestici, dell’illuminazione, dei prodotti più tecnici, oltre che ancora fortemente impegnato nel ettore dello sport con collaborazioni più che ventennali. Alcuni riconoscimenti ricevuti nel corso degli anni: Alcuni riconoscimenti ricevuti nel corso degli anni: “Design Plus” (Frankfurt) – 1995 – per box Apotheos di Albatros; “Compasso d’Oro” ADI (Milano) – 1995 – per lampada Drop di Flos; “Auszeichnung für Gutes Design“ (Hannover) – 1996 – per lampada Drop2 di Flos; “Créateur de l’Année“ (Paris) - 1997; “Compasso d’Oro” ADI (Milano) – 2001 per le lampade Tite e Mite di Foscarini; “Design Plus” (Frankfurt) – 2001 – per bilancia da cucina Grammy di F.lli Guzzini; “Auszeichnung für Gutes Design“ (Hannover) – 2007 – per lampada Twiggy di Foscarini; “Compasso d’Oro” ADI (Milano) – 2008 – per libreria Big di Caimi Brevetti; “Segnalazione Compasso d’Oro“ ADI (Milano) – 2008 – per lampada Twiggy di Foscarini. Il suo Motorcyclist’s Back Protector (paraschiena disegnato per Dainese) è nella collezione permanente di design del MOMA di New York e la Mite di Foscarini fa parte della collezione design del Beaubourg di Parigi. Quest’anno è stato uno dei protagonisti più creativi non solo del Salone del Mobile ma anche della manifestazione Interni Design Energies, mostrando così il suo interesse e la sua attenzione nei confronti dell’ambiente.

PAOLO PAREA

Romano di nascita, si forma come designer presso l’ISIA della sua città. Finiti gli studi, entra a far parte dello studio LENCI, dove ha la possibilità di fare una grossa esperienza a contatto con aziende leader in vari settori commerciali. Progetta dal settore del bagno a quello dell’arredamento, dal fitness a quello del benessere, dal settore dell’automotive privato e pubblico a quello più specifico della motorizzazione elettrica. Si occupa di modellazione tradizionale, prototipazione, progettazione e per quattro anni assume il ruolo di responsabile della progettazione. Lasciato lo studio dopo dieci anni, si dedica a diverse aziende e ben presto si unisce a due colleghi per formare lo studio TRIADE, implementando la propria attività anche nella realizzazione di stand fieristici, sale mostra e negozi d’arredamento. Ottiene diversi riconoscimenti fra cui selezioni al DESIGN INDEX e al DESIGN CODEX e partecipa a diversi eventi espositivi. Nel mentre intraprende anche l’insegnamento universitario per quanto riguarda il packaging design ed il product design. Attualmente ha iniziato una propria avventura fondando il PAREA DESIGN STUDIO, con cui, oltre proseguire le precedenti attività, ha sviluppato nuove partnership nel mondo della grafica e dell’entertainment.

FABRIZIO BATONI

Fabrizio Batoni si laurea in architettura all'Università di Firenze e nel 1997 fonda lo STUDIOBATONI con Paola Caciorgna sviluppando progetti di architettura, allestimenti fieristici, grafica e design. Attualmente lo studio, avvalendosi di collaboratori esterni e collaborando direttamente con il dipartimento di Disegno Industriale di Firenze, porta avanti parallelamente progetti con aziende del settore dell'arredamento, dell'illuminzaione, dell'arredobagno e della pelletteria occupandosi anche della direzione artistica di alcune aziende.

ALESSANDRO LENARDA

Nasce a Venezia il primo giugno 1939. Dopo studi classici e musicali, si laurea in architettura a Venezia. Dal 1976 è socio della “Accademia Tiberina” di Roma. Ha esposto cinque volte alla Biennale Internazionale d'Arte di Venezia. Ha avuto due Selezioni e una Segnalazione d'Onore al premio "Compasso d'Oro" ADI. Sue opere fanno parte del patrimonio artistico di alcuni musei nel mondo. Le sue opere sono state oggetto di tesi . Le sue opere sono state oggetto di tesi di laurea presso la Facoltà di Lettere, Università La Sapienza di Roma (2001). Alcune sue opere sono state dichiarate "Di eccezionale interesse storico e artistico" e inserite nel Patrimonio Culturale della Nazione. È presente con sei opere presso la "Collezione Farnesina Design" istituita dal Ministero degli Affari Esteri in  Roma. È socio ADI e BEDA. Dal 1993 vive nella Maremma Laziale.