MARC SADLER PER TREESSE

Di origini francesi, nato in Austria e Milanese d’adozione, Marc Sadler ha ricevuto negli anni molti riconoscimenti internazionali nel mondo del design: quattro volte vincitore del Compasso d’Oro e oltre quattro Menzioni d’ Onore dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale).

Laureato in “esthétique industrielle” all'ENSAD di Parigi e cultore della sperimentazione con le materie plastiche e della contaminazione fra le tecnologie (aspetti peculiari nella sua attività di designer, nonché grande curiosità personale), all’inizio degli anni ’70, Marc Sadler realizza il primo scarpone da sci in materiale termoplastico interamente riciclabile, industrializzato dall’italiana Caber (successivamente Lotto) con la quale instaura una lunga e proficua collaborazione.

Cittadino del mondo (ha vissuto ed esercitato la professione in Francia, Stati Uniti, Asia e Italia), grazie alla ricerca e alla sperimentazione di nuovi materiali e processi produttivi, Marc Sadler può essere definito un artista eclettico. Dal mondo dello sport è approdato nei più svariati settori dell’industria, lì dove il concetto di design si lega a quello di estetica: dall’arredamento agli elettrodomestici, dall’illuminazione ai prodotti industriali.

Marc Sadler: i prodotti per Treesse

Una collaborazione di lunga data quella tra Treesse e il designer Marc Sadler che per l’azienda mette a punto il sistema Ghost e la sua evoluzione Ghost Plus, una nuova tecnologia che rende l’idromassaggio invisibile e ancora più performante, dove il design è il vero protagonista.

Ma non solo. Il nuovo concept Treesse Pool identifica un’evoluzione rispetto allo standard delle minipiscine, cosa che le rende ancor più attraenti per estetica e tecnologia.